sabato 31 Luglio 2021

CASTELLETTO DELL’ANNUNZIATA: UNA NUOVA DIMORA PER L’OSPITALITÀ

Partner

Una torre, una villa, una finestra aperta sulle colline del Monferrato. Così la famiglia Berta descrive il prestigioso complesso del Castelletto dell’Annunziata, recentemente acquisito e che presto diventerà una residenza di charme nel punto più alto di Nizza (AT). Si amplia così il numero delle dimore della famiglia proprietaria delle note Distillerie piemontesi, per fornire ai visitatori un’ulteriore oasi di tranquillità, un punto di partenza per godere delle bellezze del Piemonte astigiano.
Situata sulla sommità di una verde collina, da cui domina tutta la valle, questa esclusiva dimora d’epoca è l’incontro perfetto fra sogno e realtà: un incantevole regno immerso nei tempi moderni. La caratteristica torretta offre una vista a perdita d’occhio a 360 gradi, fino alle Alpi e al Monviso.
Il complesso diventerà una residenza di campagna, e andrà ad aggiungersi alle proprietà dei Berta – la Distilleria, la residenza settecentesca Villa Prato, Villa Castelletto e lo splendido Castello di Monteu Roero, recuperato e adibito a museo – che da sempre credono nella valorizzazione del territorio Monferrato, divenuto patrimonio Unesco.
Per celebrare questo nuovo capitolo della sua storia, come da tradizione la famiglia Berta presenterà una nuova grappa, che porterà l’omonimo nome Castelletto dell’Annunziata, ed entrerà a giugno nella famiglia delle Riserve.
Una grappa Piemonte, figlia delle vinacce migliori che questa terra ai piedi delle montagne offre. Una denominazione che ha una storia più lunga del suo stesso nome, riconosciuto ufficialmente solo in tempi recenti.
Un prodotto nuovo ma dalla storia antica, omaggio alla terra da cui nasciamo e in cui cresciamo, una grappa che ha il gusto del ritorno a casa.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui

Partner

Ultimi Articoli