lunedì 27 Maggio 2024 - Anno 33

SI CHIUDE L’EDIZIONE 2024 DI ACQUITEATRO

Partner

SI CHIUDE CON 3101 SPETTATORI E UNA MEDIA DI 443 PRESENZE A SERATA L’EDIZIONE 2024 DI ACQUITEATRO, ORGANIZZATA DALLA SOCIETÀ DIANORAMA CON LA DIREZIONE ARTISTICA DI CLARA COSTANZO
IL COMUNE DI ACQUI TERME CONFERMA ANCHE PER LA PROSSIMA STAGIONE IL PROPRIO SOSTEGNO

Si chiude con 3101 spettatori e con una media di 443 presenze a spettacolo l’edizione 2024 della rassegna AcquiTeatro che, come da tradizione, si è svolta al Teatro Ariston di piazza Giacomo Matteotti ad Acqui Terme, con l’organizzazione della società Dianorama, il contributo del Comune di Acqui Terme e la direzione artistica di Clara Costanzo.
Sette appuntamenti in tutto, 254 abbonati e oltre 200 biglietti venduti in media a serata: numeri assai positivi (e tutti migliorativi rispetto al 2023, quando gli spettatori erano stati nel complesso 2278 con una media di 380 a serata), che consentono di guardare al futuro con rinnovato e sempre maggiore ottimismo.

Ma ecco, titolo per titolo, le presenze:
“La strana coppia” con Gianluca Guidi e Giampiero Ingrassia (504 spettatori totali, di cui 250 biglietti e 254 abbonati);
“6 gradi” di e con Giobbe Covatta (395 spettatori totali, di cui 141 biglietti e 254 abbonati);
“Vicini di casa” con Amanda Sandrelli e Gigio Alberti (502 spettatori totali, di cui 248 biglietti e 254 abbonati);
“La leggenda del pallavolista volante” con Andrea Zorzi e Beatrice Visibelli (350 spettatori totali, di cui 96 biglietti e 254 abbonati);
“I Mezzalira” con Agnese Fallongo e Tiziano Caputo (298 spettatori totali, di cui 44 biglietti e 254 abbonati);
“Com’è ancora umano lei, caro Fantozzi” con Anna Mazzamauro (405 spettatori totali, di cui 151 biglietti e 254 abbonati);
“I maneggi per maritare una figlia” con Elisabetta Pozzi e Tullio Solenghi (647 spettatori totali, di cui 393 biglietti e 254 abbonati)

Il Sindaco, Dott. Danilo Rapetti Sardo Martini, esprime la propria soddisfazione: “Grande partecipazione di pubblico che, di anno in anno, accresce il proprio interesse per le proposte teatrali della stagione acquese, grazie alle scelte artistiche di grande pregio che Dianorama, unitamente alla Direttrice Artistica Clara Costanzo, propongono nel loro cartellone. Siamo lieti e sempre più motivati nel sostenere una realtà teatrale così importante per il nostro territorio”.
“Le numerose presenze e la soddisfazione che il pubblico ha manifestato per ‘AcquiTeatro 2024’ ci spingono a continuare con ancora più entusiasmo: il nostro prossimo obiettivo è rendere la sala del Teatro Ariston ancora più comoda e confortevole. Ringraziamo il Comune di Acqui Terme che ha rinnovato il suo sostegno anche per la stagione 2025, dimostrando di credere nel teatro come momento di aggregazione e di promozione culturale”, spiega Antonio Languasco della società Dianorama.
“Scelgo gli spettacoli per la stagione solo tra quelli visti a teatro così da selezionare i migliori in circolazione. Il pubblico ha capito che la qualità offerta all’Ariston è sempre di altissimo livello ed entra in sala felice perché sicuro di assistere ad uno spettacolo ben fatto. A fine serata incrociare occhi che sprizzano gioia e raccogliere sorrisi di gratitudine, ripaga gli enormi sforzi organizzativi e mi spinge a proseguire in questa direzione”, conclude il direttore artistico, Clara Costanzo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui

Partner

Ultimi Articoli