domenica 3 Marzo 2024 - Anno 33

REVOLUTION CULTURE 2023

Partner

4 AGOSTO – CORSO VIGANO’
Ore 20:00 Dibattito intitolato: “Testimoniamo la Sostenibilità” a cura di: Tenuta Antica/Le Moire/PoderiZunino Ore 21:00 Dj set by Soul Saver

GABRIELE VICARI, IN ARTE SOUL SAVER, È UN PRODUTTORE E DJ DI MUSICA ELETTRONICA DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA (IT) IL SUO PERCORSO MUSICALE INIZIA A 14 ANNI SULLA SCIA DEI BPM ‘ALTI’ E SUL VERO SIGNIFICATO DI “RAVE” ED ARRIVA FINO AD OGGI AD UN PROGETTO CHE SFOCIA IN UNO SPAZIO TRA L’HARD INDUSTRIAL TECHNO E LA MELODIC TECHNO, RITMICA E VELOCE. SI STABILISCE NEL 2022 (ANNO DI CREAZIONE) PRESSO “LYRA LABEL” ETICHETTA DISCOGRAFICA E MOVIMENTO ATTIVO ALLA PROMOZIONE DI EVENTI MUSICALI DI MUSICA TECHNO FINI A VALORIZZARE IL TALENTO E IL LAVORO DI TANTI ARTISTI DELLA SUA ZONA, UN MEDIO/PICCOLO COMUNE. QUANTO ALLA VALORIZZAZIONE DEGLI ARTISTI, LYRA TIENE ANCHE UNA SERIE DI PODCAST, LIVE SETS TECHNO, HARD TECHNO, INDUSTRIAL MOLTO ATTIVA SULLA COMUNITÀ DI SOUNDCLOUD.

5 AGOSTO – PIAZZA DELLA BOLLENTE
Ore 20:00Dibattito intitolato: “Pensa come mangi – Cibo e cambiamento culturale” a cura di: Consorzio Robiola di Roccaverano/Robin Ore 21:00 ConcertoIndianizer

INDIANIZER È UN GRUPPO MUSICALE ITALIANO FORMATOSI NEL 2013 E PROVENIENTE DA TORINO, AI PIEDI DELLE ALPI. COME UN MICELIO IN ESPANSIONE, LA FORMAZIONE È MUTATA NEL TEMPO: PRIMA UN DUO E POI UN QUARTETTO, FINO AD ARRIVARE ALL’ATTUALE FORMAZIONE A CINQUE ELEMENTI. LA BAND È FORMATA DA RICCARDO SALVINI (VOCE), SALVATORE MARANO (SINTETIZZATORE, PIANO ELETTRICO, ORGANO, VOCE), GABRIELE MAGGIOROTTO (BATTERIA, PERCUSSIONI), MASSIMILIANO ZACCONE (SINTETIZZATORI, PERCUSSIONI, DRUM MACHINE, VOCE) E MARCO GERVINO (CHITARRA ELETTRICA, VOCE). INDIANIZER È UNA LIVE BAND DEDITA AL DANCEFLOOR, ALL’ESTASI E ALLA SPERIMENTAZIONE. MISCHIANDO IN UN UNICO COCKTAIL IL ROCK PSICHEDELICO, LA KRAUT MUSIC, LE SONORITÀ DELL’ELETTRONICA ODIERNA, I RITMI SUDAMERICANI, LA FORMA DELLA CANZONE POP E IL TRIBALISMO AFRICANO, GLI INDIANIZER RIESCONO A CREARE UN SOUND MOLTO PERSONALE, DEFINITO “PSYCH-TROPICAL-BEAT”. ALL’INTERNO DELLA LORO PRODUZIONE COESISTONO DIVERSE LINGUE: INGLESE, CREOLO, SPAGNOLO, UNA LINGUA INVENTATA E L’ITALIANO, LA LORO LINGUA MADRE.

Un grande progetto, una combinazione vincente che unisce musica, arte, performance, enogastronomia ed educazione ambientale in una programmazione estiva ricca e frizzante: Revolution Culture 2023 annuncia il suo ritorno, dopo il successo riscosso nell’estate 2022.
La Città di Acqui Terme, nell’anno 2022, ha visto la nascita del progetto Revolution Culture, al quale l’Amministrazione Comunale ha prontamente aderito in considerazione della rilevanza sociale dell’obiettivo principale al quale ambiva: favorire la transizione ecologica attraverso la musica. Revolution Culture è un progetto culturale, ideato e creato dall’artista Alex Leon, organizzato dal Comune di Acqui Terme e da Monferrato Music Management per sensibilizzare i giovani su temi ambientali attraverso dibattiti, attività e concerti. Il progetto si avvale di diversi partner per portare nelle piazze italiane la realizzazione di eventi culturali con un impatto positivo sull’ambiente. Il team, in collaborazione con vari enti, lavora per sostenere progettualità di transizione green e di economia circolare delle aziende e dei territori coinvolti anche attraverso eventi di raccolta fondi.
La tematica ambientale, nonostante sia un tema di scottante attualità, spesso è accolta con poco entusiasmo dal pubblico. La particolarità e il pregio di Revolution Culture sono di aver saputo creare un approccio alternativo, invitando alla riflessione su argomenti che riguardano il nostro futuro in un contesto sereno, aperto al dialogo e al confronto, senza ignorare i rischi ma affrontando l’argomento in modo propositivo, con l’intervento attivo delle fasce più giovani che rappresentano il futuro” – dichiarano il Sindaco dottor Danilo Rapetti e l’Assessore alla Cultura dottor Michele Gallizzi.
Revolution Culture è un impulso per rimettere in primo piano la correlazione e la simbiosi dell’essere umano ed il pianeta Terra, riportando in equilibrio questo aspetto fondamentale e vitale per il benessere di tutte le specie viventi. Un equilibrio destabilizzato dall’eccessivo consumo di risorse naturali, da un continuo inquinamento dell’ambiente e da un modello consumistico del vivere quotidiano che ci ha portato fuori rotta da ormai decenni. É arrivato il momento di creare un’inversione di tendenza, una rivoluzione culturale utilizzando gli eventi musicali come veicolo comunicativo.
Nella città termale si svolgeranno numerosi concerti e dibattiti che animeranno le principali vie e piazze, quali Piazza della Bollente, Piazza Italia, Corso Viganò e Corso Italia.
I dibattiti avranno lo scopo di approfondire argomenti legati alla sensibilizzazione su temi di sostenibilità sociale e ambientale, economica, energetica, favorire l’incontro tra enti pubblici e privati, educare alla transizione ecologica, educare ad interventi a sostegno del lavoro e alla tutela dei beni pubblici, dell’ambiente e del paesaggio. Questi incontri apriranno le serate musicali intese a incentivare il turismo, utilizzando la musica e le eccellenze enogastronomiche per promuovere concetti di sostenibilità a livello nazionale ed internazionale.
Quest’anno 2023 il festival, giunto alla sua seconda edizione, sempre sotto la direzione artistica di Alex Leon, vedrà ancora una volta protagonista la città di Acqui Terme con 10 eventi i quali si terranno in Corso Viganò il venerdì e in  Piazza della Bollente il sabato dal 28 luglio al 26 agosto e un evento inaugurale il giorno 1 luglio in Corso Italia/Piazza Italia per presentare alla città la nuova edizione del festival.

Tuti gli eventi sono aperti al pubblico gratuitamente.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui

Partner

Ultimi Articoli