sabato 20 Aprile 2024 - Anno 33

CARVE’ DI SGAIENTO’ 2024

Partner

Nei primi giorni di febbraio, ottenute tutte le innumerevoli e complesse autorizzazioni si è costituita in Acqui Terme una nuova associazione denominata AcquiEventi A.P.S.
Associazione che ancora una volta apre le sue porte al volontariato con ampie finalità, al turismo, alle manifestazioni, alle gestioni di strutture che abbiano come finalità il rilancio della nostra città, comprese attività sociali.
Fin da subito si è inserito, facente parte dell’associazione, il Comitato Amici del Carnevale di Acqui Terme che da anni si occupa della creazione e  manutenzione dei carri allegorici cittadini.
Il vostro cortese interessamento ci conferma l’attenzione che viene posta alla nostra neonata associazione che ha molte possibilità di operare in questa città  ma soprattutto promuovere il nostro territorio anche al di fuori.
Siamo infinitamente grati di aver voluto essere con noi all’inizio di questo cammino, cammino che cercheremo di proseguire con l’aiuto di altri volontari e associazioni.Siamo certamente consapevoli dei tanti sacrifici che forse ci attendono ma anche di poter contare sull’attenzione di coloro chiamati a governare la cosa pubblica.
Questa associazione nata con scopo volontaristico resta e rimane a disposizione, con l‘esperienza acquisita negli anni e soprattutto nel recente passato, di tutte le associazioni, enti, privati che desiderano il nostro apporto costruttivo per insieme finalizzare ogni tipo di manifestazione. Il consiglio direttivo è così composto: Marco Benazzo Presidente,Mauro Guala vice presidente,Vincenzo Giolitto segretario,Claudio Mungo,Antonio Frisullo,Tomaso Alternin, Luca Fioravanti consiglieri.Sono già in “cantiere” alcune manifestazioni oltre al prossimo Carnevale, in preparazione i cinquant’anni di una grande emozione…era il luglio del 1974 quando ad Avances (Svizzera) a rappresentare l’Italia a” Giochi senza Frontiere” era la squadra di Acqui Terme, che vinse il trofeo.
Cinquant’anni dopo vorremmo riproporre quei fantastici momenti agli acquesi, ricordando gli atleti e dirigenti che hanno dato l’opportunità di vincere con una serata che ci coinvolga ancora una volta a distanza di tanto tempo ,che ci faccia rivivere quelle emozioni, quell’entusiasmo che aveva coinvolto la città intera.
Un’altra iniziativa “Premio alla carriera 2024”, manifestazione volta alla sensibilizzazione verso quei personaggi che nel corso della loro carriera hanno contribuito con la loro professione a onorare e rinvigorire nel tempo l’immagine della laboriosità e della solidarietà.
Previsto anche “incontro con l’autore” iniziativa per la presentazione di esperienze straordinarie di nostri concittadini.
Si stà pensando anche a rassegne enogastronomiche organizzate all’interno di manifestazioni cittadine.
Il Sindaco, Dott. Danilo Rapetti Sardo Martini, soddisfatto per la formazione della nuova associazione cittadina, dichiara: “collaborando con gli uffici, sono sicuro che grazie all’ingegnosità, all’alacre lavoro e alla minuziosa operatività caratteristica dei membri della nuova associazione Acqui Eventi sapremo far rivivere in Città quel clima di festa e socialità che manca da tanto, impegnandoci insieme a costruire nuovi progetti per il futuro e allo stesso tempo riprendendo brand vincenti del passato.”
Ma torniamo alla prossima imminente manifestazione.
Domenica 25 febbraio, torna a grande richiesta il tradizionale Carnevale Acquese con la sua 21a edizione: protagonisti di questa manifestazione saranno come sempre il Re e la Regina Sgaientò, maschere storiche della città termale.
L’evento è organizzato insieme all’Amministrazione Comunale (Assessorato al Turismo del Comune di Acqui Terme) e dal Comitato Amici del Carnevale in collaborazione con la Società Operaia di Mutuo Soccorso “J.Ottolenghi”, l’Associazione Cuore Giovane, l’Associazione S.P.A.T. (Solidarietà Progetto Acqui Terme), il Coisp Sindacato di Polizia e con il supporto di CDMovie A.P.S.
La storia del Carnevale Acquese ha radici lontane nel tempo. La prima edizione fu realizzata nel 1963 e durò ben due giorni. Visto l’enorme successo consacrò l’iniziativa come appuntamento annuale. Il cuore di tutti i festeggiamenti passati fu il mitico salone Olympia, locale storico ancor oggi ben impresso nella memoria degli acquesi. Il sabato sera veniva organizzato un prestigioso ballo in maschera. I numerosi partecipanti sfoggiavano fantasiosi costumi realizzati dalla straordinaria arte sartoriale cittadina. Dall’ideologico “Palazzo Reale Olympia”, la domenica, partiva il grande corteo del “Re Sgaientò”, accompagnato da centinaia di bambini mascherati. Tutti insieme raggiungevano Piazza della Bollente dove si riunivano ai dignitari di corte e alla Regina. Oggi come allora, con il solenne rito della “Scottatura”, ovvero la simbolica ustione con le acque termali della Bollente, il Re e la Regina diventano sovrani indiscussi del Carnevale Sgaientò (scottati – in dialetto acquese).
Oggi i fasti di quelle bellissime manifestazioni rivivono grazie alla volontà ed entusiasmo degli Amici del Carnevale di Acqui, che dal 2000 restaurano e conservano alcuni dei carri artistici storici realizzati dal maestro viareggino di fama mondiale Beppe Domenici, già scenografo, pittore, scultore e progettista di alcune strutture per la nostra città, quali fontane, locali per spettacoli e per l’intrattenimento dei bambini. Questi carri furono realizzati negli anni Ottanta proprio dal maestro e dalla moglie Ivana Barzotti, ospiti della città per un lungo periodo. Ogni anno vengono restaurati, rivisitati e riassemblati con nuove parti rigorosamente in carta pesta “stile Viareggio”. Il Comitato custodisce gli originali stampi in gesso creati dall’artista, dai quali ancor oggi si possono creare molteplici strutture con l’uso della carta riciclata.
Quest’anno un carro sarà idealmente ispirato al riconoscimento “ACQUI CITTA’EUROPEA DEL VINO 2024 e alla PARTENZA DI TAPPA DEL GIRO D‘ITALIA, straordinari eventi acquisiti dall’amministrazione comunale.
Il programma del Carnevale Acquese di domenica 25 febbraio parte con l’anteprima del Carnevale: nella mattinata, alle ore 11.00, la tradizionale Cerimonia della Scottatura del Rè e della Regina del Carnevale Acquese e la Consegna delle Chiavi della Città a Sua Maestà Rè Sgaientò da parte del Sindaco di Acqui Terme, presenti la Compagnia Sbandieratori e Musici Borgo San Lorenzo di Alba e il gruppo storico Maschere Storiche provenienti da tutta Italia.
Per la prima volta il corteo percorrerà tutto Corso Bagni per omaggiare tutti gli intervenuti.
La sfilata pomeridiana è prevista alle ore 14:30 in piazza Don Dolermo con la partecipazione di numerosi carri allegorici provenienti da varie province, numerosi gruppi folkloristici e bande tra cui: Corpo Bandistico Acquese, Banda Folkloristica Città di Barge. Gruppo folkloristico di Oleggio  S.U.C.A.Band, Gruppo Storico Maschere d’Italia con numerosi personaggi provenienti dalle diverse regioni d’Italia che per la prima volta saranno nostri ospiti, Gruppo Sbandieratori e Musici Borgo San Lorenzo di Alba con corteo storico, Banda Folklore del Roero di Vezza d’Alba con majorette.
Altri gruppi musicali si aggiungeranno alla grandiosa sfilata e verranno comunicati nelle prossime settimane.
Il Carnevale Acquese anche quest’anno è arricchito da un interessante e sempre più partecipata Fiera del Carnevale in piazza Italia, c.so Dante, via xx settembre con prelibatezze, prodotti artigianali, manufatti, street food, vini, pizza e farinata. Per info e iscrizioni tel. 349 2160276.
Sarà allestita anche un’area per il divertimento dei bambini con giochi e parco gonfiabile.
In corso Bagni invece è previsto il tradizionale mercatino dell‘antiquariato organizzato dalla S.P.A.T. che per la prima volta si unirà alla kermesse del Carnevale, dimostrazione di collaborazione tra associazioni che hanno come unico obbiettivo la valorizzazione della nostra città.
Ricordiamo che in caso di pioggia la manifestazione sarà rinviata a sabato 2 marzo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui

Partner

Ultimi Articoli