giovedì 24 Giugno 2021

VAL BORMIDA E ACQUESE: CULTURA, SPETTACOLO, SPORT E NATURA

Partner

Val Bormida e acquese: cultura, spettacolo, sport e natura per immergersi nei territori dove nascono l’Asti Spumante e il Moscato d’Asti DOCG.

Le colline piemontesi dove nascono l’Asti spumante e il Moscato d’Asti Docg custodiscono piccoli tesori: dai paesaggi Patrimonio dell’Umanità UNESCO alle dimore di charme, dalle esperienze enogastronomiche di altissimo livello alle tante attività da praticare all’aria aperta. Non mancano gli eventi, che durante la bella stagione, con le temperature miti e le giornate soleggiate, animano le zone di produzione delle bollicine aromatiche piemontesi più amate del mondo.
Dell’ampia zona di tutela del Consorzio dell’Asti e del Moscato d’Asti Docg, che copre 51 comuni, fanno parte la Val Bormida e l’area dell’Acquese, che durante la stagione primavera-estate offrono ai visitatori numerosi eventi per godere del risveglio della natura, e diverse cantine dove poter vivere esperienze di degustazioni uniche.
Ad Acqui Terme ad aprire le danze della nuova stagione – dal 2 all’8 giugno – saranno le Acquilimpiadi, con lo scopo di promuovere l’integrazione e la solidarietà per riscoprire il valore della diversità come fonte di ricchezza, attraverso l’attività sportiva.
Durante l’evento si susseguiranno dimostrazioni e gare di sport integrato, che coinvolgeranno persone diversamente abili e normodotate come atleti, studenti e ragazzi ospiti di comunità riabilitative, oltre a laboratori musicali, teatrali, di bricolage, incontri tematici, presentazioni e svariati altri eventi collaterali. Assieme allo sport, ampio spazio anche alla cultura: il 3 luglio, presso la prestigiosa villa Ottolenghi, si svolgerà il Premio Letterario Internazionale Biennale AcquiAmbiente, bandito dal Comune di Acqui Terme per sensibilizzare sulle tematiche ecologiche e ambientali, che riconoscerà i premi “Testimone dell’Ambiente” a personalità del mondo della cultura. Si prosegue poi dal 5 al 25 luglio con Scultura Sublime.
Dal Monferrato alle Langhe, un progetto congiunto tra i Comuni di  Acqui Terme, Ovada, Casale Monferrato e Alba, dedicato alla scultura monumentale per avvicinare l’arte pubblica ai residenti e ai turisti. Una serie di eventi farà da corollario al simposio, grazie alla presenza di personalità del mondo della musica, della danza e della cultura.
I pittoreschi Archi Romani, dal 18 al 25 luglio, ospiteranno Archi’n Rock, manifestazione serale a ingresso libero che ospiterà le esibizioni live di gruppi noti ed emergenti della scena musicale italiana. Gli spettatori potranno gustare le prelibatezze locali e i piatti tipici della tradizione accompagnati dall’ Asti Spumante in tutte le sue versioni e dal Moscato d’Asti Docg.
Spostandosi verso l’Alto Monferrato in Val Bormida, non mancano le opportunità per vivere entusiasmanti esperienze a contatto con la natura.
A Cavatore ogni giorno è possibile fare rilassanti passeggiate tra le colline accompagnati da simpatici alpaca e lama, previa prenotazione telefonica con almeno due giorni di preavviso. Il Parco d’Arte Quarelli a Roccaverano, da metà giugno a metà ottobre, ospiterà la mostra temporanea Senza Frontiere, allestita con sculture di artisti under 30 che concorrono per vincere un finanziamento per la realizzazione del proprio progetto e per entrare a far parte dell’importante collezione del Parco.
L’appuntamento con la musica d’autore è il 31 luglio, quando Ricaldone ospiterà L’Isola in Collina, storica manifestazione per omaggiare Luigi Tenco nel paese in cui è cresciuto ed è sepolto. Tra le attività più originali e suggestive emerge il tour tra le colorate panchine giganti o Big Benches, dislocate in punti strategici dell’Alto Monferrato da cui è possibile ammirare un panorama mozzafiato.
Dalla panchina gialla a Strevi a quella viola a Merana e rosa di Alice Bel Colle, dalla variopinta rossa e blu a Castel Boglione a quella rossa Bistagno, salendo e sedendosi su una delle numerose panchine giganti del territorio la sensazione di meraviglia permette di tornare bambini per qualche istante.
La Val Bormida e l’area dell’Acquese, nella stagione più piacevole dell’anno, coi loro imperdibili eventi culturali, musicali e sportivi, offrono ai residenti e ai visitatori l’occasione di vivere e scoprire l’anima dei territori che danno i natali all’Asti Spumante e al Moscato d’Asti Docg, per assaporarne intensamente ogni sfumatura.
Particolarmente affascinanti sono le passeggiate tra i filari delle vigne inebriati dal profumo dell’uva Moscato Bianco e le visite alle cantine e alle tante aziende agricole.
Qui si incontrano gli uomini e le donne del vino, che da generazioni lavorano con passione nel settore vitivinicolo, vanto del Piemonte e dell’Italia tutta. L’elenco delle cantine e delle aziende agricole è disponibile sul sito ufficiale del Consorzio dell’Asti Spumante e del Moscato d’Asti Docg

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui

Partner

Ultimi Articoli