sabato 26 Novembre 2022

IL PREMIO ACQUI STORIA INVITA IL PUBBLICO ALLE GIORNATE CONCLUSIVE

Partner

Grande attesa per la cerimonia di premiazione della 55ª edizione del Premio Acqui Storia, in programma sabato 15 ottobre alle ore 17.00 presso il Teatro Ariston di Acqui Terme, Piazza Matteotti. Sarà condotta da Roberto Giacobbo, giornalista, docente universitario, conduttore ed autore televisivo di programmi di successo quale “Freedom – Oltre il confine”.
Due grandi nomi del panorama culturale saranno insigniti del Premio Testimone del Tempo 2022: Alberto Barbera, Direttore Artistico della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica e Ferruccio de Bortoli, editorialista del Corriere della Sera.
Accanto ai Testimoni del Tempo, saranno insigniti del Premio Speciale La Storia in TV Marco Mondini, professore associato presso il Dipartimento di Scienze Politiche, Giuridiche e Studi Internazionali dell’Università di Padova, dove insegna History of conflicts e Storia contemporanea, che ha collaborato con la RAI come autore e conduttore della trasmissione “Archivi. Miniere di storia” ed è stato responsabile scientifico del progetto per il nuovo Memoriale della Grande Guerra (MEVE) e curatore dell’esposizione “Tavoli di guerra e di pace – Da Caporetto a Villa Giusti e Andrea Romoli, inviato del TG2 RAI, Capitano della riserva dell’Esercito italiano, un veterano delle missioni in Afghanistan, Iraq, Bosnia, Libano e Kosovo; è stato inviato del TG2 in Ucraina, quale esperto di questioni militari, ma soprattutto giornalista di prim’ordine.  Il Premio Speciale alla Carriera verrà conferito a due insigni personalità che si sono distinte nel panorama culturale per l’impegno profuso nell’ambito della divulgazione storica: Brunello Vigezzi, professore incaricato di Storia delle Dottrine Politiche e di Storia Contemporanea  dal 1964 al 1971, e Ordinario di Storia Moderna presso l’Università degli Studi di Milano dal 1971 al 2005, tra i fondatori del Centro per gli Studi di Politica Estera e Opinione Pubblica che ha diretto dal 1981 al 2005 e Emilio Gentile, storico, accademico e docente italiano, studioso di storia contemporanea, emerito di storia contemporanea all’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”.
Vincitori del concorso letterario sono Carlo M. Fiorentino, per la sezione storico scientifica, con il volume “Il garbuglio diplomatico. L’Italia tra Francia e Prussia nella guerra del 1866”, Luni Editrice; Christopher Harding, per la sezione storico-divulgativa con il volume “Giappone. Storie di una nazione alla ricerca di se stessa. Dal 1850 a oggi”, Hoepli Edizioni; Mauro Mazza, per la sezione del Romanzo Storico, con “Diario dell’ultima notte. Ciano – Mussolini, lo scontro finale”, La Lepre Edizioni. La Giuria della sezione Romanzo Storico ha inoltre deciso di assegnare una menzione a Soylemez Sebahat per il volumeLettere dalla cupola blu del cielo, Reklam San. Ve Tic. Ltd Sti Edizioni.
Come da tradizione, le giornate conclusive del Premio offrono al pubblico una pluralità di eventi che mirano a coinvolgere un pubblico eterogeneo. Il programma degli eventi, che si svolgono interamente al Teatro Ariston di Piazza Matteotti prevede, per la giornata di venerdì 14 ottobre, alle ore 09:00 la presentazione dei lavori “Laboratori di Lettura 2022”: saranno presentati i progetti realizzati dagli studenti degli Istituti “IIS Rita Levi – Montalcini” e “IIS G. Parodi”, con un moderatore d’eccezione, il dottor Gualberto Ranieri, Giornalista BBC e inviato RAI da Londra. Alle ore 10:30 il Premio offrirà quindi al pubblico, la Conferenza – dibattito “Ucraina, un’ipotesi di pace” A quando una tregua? La dissoluzione dell’ex Jugoslavia può fare da modello per la pacificazione del conflitto Mosca-Kiev?” con relatori di comprovata esperienza quali il Generale Giorgio Blais, già rappresentante dell’Italia nell’Osce in Bosnia Erzegovina, Stefano Donati già Funzionario dell’Osce e dell’Ue in Ucraina e in Bosnia Erzegovina e Andrea Nicastro Inviato del Corriere della sera in Ucraina. Coordinare e ideatore dell’evento il dottor Maurizio Cabona già inviato del Giornale.
La mattina del 15 ottobre si aprirà alle ore 10,00 presso il Teatro Ariston con il tradizionale incontro degli Autori vincitori con il pubblico.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui

Partner

Ultimi Articoli