giovedì 18 Agosto 2022

2° VESPA RADUNO DI ACQUI TERME: THE DAY AFTER

Partner

Domenica 17 luglio una data da ricordare: grande successo per il 2° raduno del Vespa Club Acqui Terme, dopo un impegno di mesi per la preparazione il grande giorno è arrivato.Per mesi i soci hanno partecipato ai raduni degli altri vespa club per promuovere l’evento, l’obiettivo prestabilito era dare la massima soddisfazione ai partecipanti, attraverso anche un meticoloso lavoro nella ricerca di sponsorizzazioni per contenere i costi di iscrizione.Ci si è immedesimati nei partecipanti, e ci si è chiesto quali fossero le aspettative che avrebbero voluto dal “raduno”.
Un punto fermo sin dall’inizio è stato quello di offrire loro un “Premio ambito” per galvanizzare l’attenzione: una Crociera per 2 persone targata MSC Crociere, si voleva accontentare anche l’altra metà del cielo, le “zavorrine” ovvero le passeggere e, in tanti casi sono state proprio loro a voler partecipare.
Anche la scelta del gadget ha la sua importanza nella preparazione di un raduno: niente portachiavi, apribottiglie, tovagliette o cianfrusaglie varie ma si è scelto di donare una bottiglia di un buon vino! La bottiglia di per sé non è una novità, l’innovazione sta nell’offrire un’ampia gamma di etichette e far scegliere direttamente al vespista secondo il proprio “gusto”!
Ma torniamo al raduno, già nella giornata di sabato sono arrivati i primi vespisti del Vespa Club di Lodi, dalla Cote d’Azur, da Antibes per i quali, una volta sistemati negli alberghi convenzionati, si è preparato un mini tour sulle nostre colline con visita alla cantina Marenco di Strevi, per poi passare alla foto di gruppo sulla Big Bench (Grande Panchina, una delle famose installazioni nei più suggestivi punti panoramici). A questi si sono aggiunti altri vespisti giunti in camper dalla provincia di Varese, che si sono stabiliti nell’apposita area dedicata ad essi.
Il gruppo di vespisti ha fatto una fugace visita ai giardini di Villa Ottolenghi, dimora storica di Monterosso sulle alture di Acqui, il cui giardino – 36 mila metri quadrati – nel 2011 fu scelto dall’European Heritage Garden Network come più bello d’Europa.
Per finire la giornata cena tutti assieme nella centrale Corso Bagni chiusa appositamente al traffico nei week end.
Domenica, il grande giorno: sin dalle 8 sono cominciate ad arrivare le Vespe e pian piano magicamente Piazza della Bollente si è riempita, un continuo scoppiettio allegro di motori circondato dalla curiosità degli acquesi e dei turisti, con grande impegno dello staff nell’accoglienza che si è posto all’inizio dell’isola pedonale per dare indicazioni e facilitare gli ingressi.
Ambulanza e Protezione Civile con furgone “scopa” al seguito e innanzi un impeccabile servizio d’ordine della Polizia Locale in moto.
Ore 11.00 puntualissimo il neo Sindaco della città Danilo Rapetti per il saluto ai vespisti, ad accoglierlo Romano Icardi organizzatore e Presidente del Vespa Club Acqui Terme che ha esordito: “Ci conosciamo da anni, mi sembra logico continuare a darci del tu, normalmente quando si incontra un altro rappresentante si effettua un – cambio fascia – ma questa volta mi limito ad offrire la nostra ed eleggerti Vespista onorario del Vespa Club Acqui Terme!” Ringraziamento onorato del Sindaco e sottolineatura dell’importanza della Vespa negli anni quale simbolo di italianità.
Finalmente si parte, un lunghissimo serpentone per il carosello cittadino tra sorrisi, applausi e clacson suonati a tutto spiano; il lungo corteo si è snodato per le alture acquesi sino a Moirano, piccola frazione di Acqui Terme per poi proseguire per Castelrocchero ed Alice Stazione per la tappa aperitivo e ritiro gadget.
Si riparte alla volta di Alice Bel Colle, Ricaldone e Cassine percorrendo strade asfaltate secondarie affinché i vespisti potessero guidare in sicurezza ammirando il paesaggio.
Giunti a Castelnuovo Bormida pranzo all’aperto all’ombra nel giardino del ristorante accanto al Castello, durante il pasto conferimento di attestati di partecipazione su vera pergamena con oro a caldo. Sono stati premiati non solo i club, ma anche il più “giovane”, il più “anziano”, il club “più numeroso”, le “vespiste più piccole”, chi arrivava da più lontano, la Vespa più “vecchia” ecc. ecc.
  

Dopo di che è iniziata l’attesa lotteria con tantissimi premi: dolci, vini, salami, caffè, prodotti per la pulizia e cura delle vespe, pneumatici, gioielli, cornici, berretti, scaldacollo, e quant’altro per arrivare al cardiopalma al biglietto vincente della Crociera!!Pian piano i vespisti si sono preparati per il rientro, ringraziando per il bellissimo raduno.Da sempre la soddisfazione degli “ospiti” è la più grande gratificazione che possiamo ottenere, l’entusiasmo del raduno ha portato addirittura nuove adesioni al Club.Che dire: “…buon rientro! Au revoir les amis, al prossimo raduno!”.

2 COMMENTI

  1. Noi siamo m i vespisti camperisti di Varese
    Volevamo davvero ringraziare Romano e tutti suoi collaboratori per averci accolto tra di loro con così tanta allegria ,ma soprattutto vogliamo dirvi Grazie per averci accompagnato in questo weekend che ci lascia dei bellissimi ricordi .
    Davvero grazie a tutti i collaboratori che hanno donato il loro tempo per regalarci emozioni .
    Grazie Club Vespe Acqui terme
    Gloria

  2. GRAZIE AMICI, grazie bastano poche righe per ripagarti delle fatiche di mesi. Felice di avervi conosciuto! ❤️
    (Ps: adesso chiedetemi l’amicizia anche su fb e rimaniamo in contatto!)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui

Partner

Ultimi Articoli