mercoledì 19 Giugno 2024 - Anno 33

COLLABORAZIONE DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA E IL COMUNE DI ACQUI TERME PER IL CER

Partner

Sigla Accordo di Collaborazione tra la Provincia di Alessandria e il Comune di Acqui Terme per l’istituzione di una Comunità Energetica Rinnovabile.
Lunedì 26 giugno 2023 nella Sala Consiliare di Acqui Terme è stato siglato un accordo di collaborazione tra la Provincia di Alessandria ed il Comune di Acqui Terme al fine di istituire una comunità energetica rinnovabile (CER), come sancito dall’Unione Europea, che ha previsto la possibilità per i cittadini, imprese ed enti locali degli Stati membri dell’UE di produrre, consumare, immagazzinare e vendere energia ottenuta dalle fonti rinnovabili. (CER).
La legge 28 febbraio 2020, n.8 ha introdotto le Comunità Energetiche Rinnovabili, quali associazioni tra cittadini, imprese e associazioni che decidono di unire le forze per dotarsi di impianti per la produzione e la condivisione di energia da fonti rinnovabili, definendo i diritti dei singoli partecipanti, i quali continueranno a scegliere liberamente il proprio fornitore di energia elettrica e potranno nominare un loro delegato, appartenente anche ad un’azienda esterna, per la gestione dei flussi con il GSE, ovvero la restituzione delle componenti tariffarie non dovute per l’energia condivisa e la tariffa incentivante.
L’istituzione delle CER persegue obiettivi di pubblico interesse quali: la tutela dell’ambiente, la promozione della coesione economico-sociale, lo sviluppo economico del territorio.
Sulla base di ciò la Provincia di Alessandria ed il Comune di Acqui Terme si sono accordati per l’istituzione di una CER per la gestione degli edifici scolastici sui quali entrambi hanno competenze, essendo quindi interesse di entrambi gli Enti consentire un risparmio della spesa energetica elettrica degli edifici scolastici anche ricorrendo alla realizzazione di impianti energetici e fonti rinnovabili.
Si tratta di un accordo importante che avviene tra la Provincia ed un Comune centro zona di rilievo, che segna l’inizio di una collaborazione proficua nell’ottica di una normativa europea di grande carattere innovativo, a favore dell’ecosostenibilità e del risparmio energetico. Speriamo sia un punto di partenza per ulteriori accordi con altre comunità del territorio”, dichiara il Presidente Enrico Bussalino.
“Esprimo la mia grande soddisfazione per l’accordo siglato oggi con il Presidente Bussalino – afferma il Sindaco Danilo Rapetti – che prevede che l’Amministrazione che rappresento possa dare avvio, prima nella Provincia, a una iniziativa di significativa rilevanza in ambito ecologico, ma anche sociale. Sono certo che, sotto l’egida della Provincia, altre realtà seguiranno il nostro esempio rendendo un meritevole servizio all’ambiente e alla sostenibilità”.
L’istituzione della CER, sottolinea, il consigliere delegato all’Ambiente Maurizio Sciaudone, nella visione dell’Ente  è  volta a tutelare l’ambiente, a promuovere la coesione economica e sociale, a migliorare l’efficienza energetica, puntando soprattutto all’impiantistica sui tetti e alla tutela del suolo , importante anche per l’economia agricola.”

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui

Partner

Ultimi Articoli