lunedì 27 Maggio 2024 - Anno 33

Distretto Urbano del Commercio Acqui Terme & Ben-Essere al via il bando per la concessione di contributi alle imprese

Partner

L’Amministrazione Comunale giovedì 18 Aprile 2024 alle ore 13.30 presso la Sala del Consiglio Comunale della Città di Acqui Terme ha convocato tutte le imprese commerciali per un incontro informativo atto alla presentazione del bando regionale rivolto ai commercianti della città di Acqui Terme. Il nuovo bando Regionale mette a disposizione delle imprese locali un contributo previsto, per le domande finanziate, sarà al massimo pari all’80% della spesa ammissibile totale al netto di IVA, sino ad un massimo complessivo per ciascun operatore pari a 15.000,00 euro le imprese commerciali e di somministrazione esistenti, 21.000,00 euro le nuove imprese commerciali e di somministrazione, ovvero le imprese attivate dopo la pubblicazione del presente bando (esclusi subingressi e /o trasferimenti).
La città di Acqui Terme ha ottenuto il riconoscimento di “Distretto del Commercio” grazie alla stesura del progetto dell’ufficio commercio del comune in collaborazione con le Associazioni Confesercenti e Confcommercio Ascom della Provincia di Alessandria.
Le imprese, partecipando al bando, possono presentare domanda per finanziare una serie di spese a sostegno del rinnovo del proprio esercizio.
“Un’opportunità eccezionale che rilancia il quotidiano impegno” dichiara il Sindaco della Città di Acqui Terme “Conosco bene il sacrificio e la dedizione che ogni giorno viene richiesto alle nostre attività commerciali, senza contare le grandi difficoltà subite negli ultimi anni. Oggi con il Bando delle Imprese del Distretto del Commercio Acqui Terme & Be-Essere è possibile offrire un aiuto concreto e reale che possa fungere da strumento di innovazione e rigenerazione di tutto il tessuto commerciale della nostra città. Grazie a tutte le figure coinvolte e alle imprese che non si lasceranno sfuggire questa grande opportunità.”
L’assessore regionale al commercio ha sottolineato di aver lavorato in questi anni al fianco di tutti i Comuni e delle Associazioni di categoria per costruire una narrazione, una filosofia, un racconto degli obiettivi da raggiungere ottenendo buoni risultati con investimenti che ammontano a 23 milioni in tre anni grazie all’innovativo strumento dei Distretti Urbani del commercio
“Confesercenti è molto soddisfatta del risultato ottenuto dal Distretto Urbano del Commercio della città di Acqui Terme,  perché nell’articolato progetto, che prevede più misure,  c’è il bando a favore delle imprese della città.  Un’opportunità imperdibile per migliorare, ammodernare e riqualificare i negozi e i pubblici esercizi che sono nel perimetro del distretto urbano del commercio.  Certi che le attività rappresentino  l’anima, la sicurezza, la vivacità dei centri storici e che ogni azione, volta a sostenerle  vede Confesercenti sempre favorevole.”  – dichiara Manuela Ulandi,  Segretaria Provinciale Confesercenti.
“E’ un’occasione molto importante per il rilancio del commercio acquese, con l’opportunità per le imprese di disporre di contributi e migliorare il proprio lay-out – dichiara Alice Pedrazzi, direttore generale di Confcommercio della provincia di Alessandria.
Essere riusciti a portare anche ad Acqui risorse per il commercio è motivo di grande soddisfazione per tutti noi che lavoriamo da ormai tre anni sui Distretti del Commercio, da quando sono usciti i primi bandi regionali dedicati al rilancio del nostro comparto e che auspichiamo continuino ad essere rifinanziati per proseguire con la strategia di sostegno al commercio cittadino condivisa dagli attori che compongono le Governance dei Distretti.
“Oggi viene presentato il bando a  favore dei progetti che le imprese di Acqui presenteranno per accedere  ai fondi, messi a disposizione dalla Regione Piemonte.
La somma di oltre € 94 mila a disposizione dei commercianti servono per finanziare interventi di miglioramento e ammodernamento delle attività commerciali e  investimenti per attrezzature. Soprattutto questo bando offre un’opportunità eccezionale per i neo imprenditori che potranno ottenere fino ad € 21 mila.
Ogni operatore potrà ambire al contributo dell’ottanta per cento della spesa complessiva sostenuta fino a un tetto di 15 mila euro.
È un’opportunità eccezionale e invitiamo gli imprenditori a coglierla, dichiarandoci disponibili a supportarli nella redazione  dei progetti e a offrire delucidazioni ed approfondimenti”- sostiene Massimiliano Incardona, Manager Distretto urbano del commercio di Acqui Terme

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui

Partner

Ultimi Articoli