sabato 20 Aprile 2024 - Anno 33

AL VIA LA PRIMA EDIZIONE DEL FESTIVAL DELLA MUSICA

Partner

Dal 21 al 25 giugno 2023 Acqui Terme ed il suo centro storico saranno letteralmente invasi dalla musica da mercoledì’ 21 giugno. Dal giorno del solstizio d’estate a domenica 25 giugno si festeggerà la musica grazie alle tante iniziative in programma per la prima edizione della Festa Della Musica, voluta fortemente dall’Assessore Gallizzi che ha profuso in prima persona impegno per la sua riuscita. Saranno cinque giorni di concerti aperti alla città con il fine di valorizzare la cultura musicale attraverso spettacoli di qualità in cui si esibiranno molteplici realtà acquesi del panorama musicale locale e nazionale.
La rassegna, organizzata dal Comune di Acqui Terme, prenderà ufficialmente il via il 21 giugno con esibizioni itineranti degli allievi della Corale Città di Acqui Terme ed il Gruppo Musicale Calliride di Mortara che dalle ore 17 porteranno le loro sinfonie in un vero e proprio percorso musicale che si snoderà attraverso il centro storico per giungere in piazza delle Bollente. A seguire, il Concerto della Corale Città di Acqui Terme alle ore 21 nel suggestivo Chiostro di San Francesco.
Giovedì 22 giugno la Festa della Musica si sposterà nel cuore del centro storico, dove due gruppi si alterneranno sul palco dell’incantevole Teatro Romano di via Scatilazzi. La rassegna inizierà alle ore 17 con l’esibizione del gruppo musicale J’Amìs, che proporrà un repertorio di canzoni popolari dell’Acquese quale prezioso patrimonio immateriale che sanno raccontare e tramandare le nostre radici. In serata alle ore 21 sarà la volta del Coro Mozart di Acqui Terme che proporrà un repertorio variegato che spazia dall’operistico, al religioso al popolare.
Il 23 giugno alle ore 21, sempre al Teatro Romano, si esibirà il Coro GosPav diretto dall’acquese Marina Marauda con un repertorio folk, pop e rock.
In un crescendo di emozioni musicali una piazza Bollente a festa accoglierà sabato 24 giugno alle ore 21.15 gli acquesi Yo Yo Mundi. Lo storico gruppo della canzone d’autore e del rock-folk italiano, nato nel 1988, calca i più importanti palcoscenici nazionali ed internazionali portando alto il nome della città. Artefici instancabili di un girovagare per la penisola fatto di concerti, reading spettacoli teatrali e sonorizzazioni. Da sempre sensibili alle tematiche inerenti alla difesa dell’ambiente e dei diritti umani, hanno collaborato attivamente con associazioni quali ANPI, Emergency, Amnesty International, LAV, Greenpeace.
La band composta da: Paolo Enrico Archetti Maestri voce, chitarra acustica, chitarra elettrica, Eugenio Merico batteria, Andrea Cavalieri contrabbasso, basso acustico e basso elettrico, voce, Chiara Giacobbe violino e Daniela Tusa con loro in tour, si esibirà in uno spettacolo composto da brani in gran parte tratti dall’ultimo fortunato album La rivoluzione del battito di ciglia, efficacemente intrecciati alle canzoni – alcune di queste, negli anni, sono diventate dei classici – scelti tra il variegato e luminoso repertorio del gruppo, che quest’anno ha festeggiato 34 anni di carriera.
Spettacolo molto vario, colorato e coinvolgente, un frizzante fluire di storie – tra gioco, festa e memoria – con racconti e poesie.
Domenica 25 giugno alle ore 17 il Corpo Bandistico Acquese, punto di riferimento per la città di Acqui Terme, per l’insegnamento e la promozione della musica, porterà in piazza Bollente l’allegria contagiosa che li contraddistingue. Il Festival chiuderà i battenti domenica alle ore 21 al Teatro Romano con il concerto del M° Enrico Pesce e Alberto Fantino. Enrico Pesce, acquese doc, noto autore di numerosi spot per la televisione, ha firmato diverse colonne sonore per registi italiani, come regista ha realizzato una decina di lavori cinematografici premiati in numerosi festival del cinema nazionali e internazionali.
Alberto Fantino, uno dei più apprezzati fisarmonicisti italiani, musicista e compositore unisce nella sua attività l’interesse per il repertorio tradizionale della fisarmonica e quello per la musica contemporanea, suo attivo vanta collaborazioni con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai.
“La Festa della Musica – ha evidenziato l’Assessore al Turismo Michele Gallizzi – diventerà uno degli appuntamenti annuali più importanti che dovrà coniugare turismo e cultura in città e sarà il volano per la diffusione e la salvaguardia dei valori della musica come tradizione ed aggregazione. Abbiamo volutamente coinvolto le realtà della nostra città per celebrare la ricchezza e il valore della musica che Acqui Terme esprime su scala locale, nazionale ed internazionale. Sono certo che sarà un’occasione unica per la città per partecipare ad una variegata proposta di appuntamenti di grande importanza artistica, culturale e delle tradizioni in cui si riflette la storia dei gruppi musicali acquesi di questi ultimi anni. Avrei voluto che ci fosse stata la partecipazione di tutti i gruppi, ma ciò non è stato possibile per questioni di spazio. Perciò, considerando che la nostra città è molto attiva sul piano musicale e non solo, mi ripropongo di ritagliare per il prossimo anno, uno spazio più ampio, affinché ci sia il coinvolgimento di un maggior numero di gruppi musicali possibile per dare loro maggiore valorizzazione e più visibilità”, – prosegue l’Assessore Gallizzi – “colgo l’occasione per ringraziare la Corale Città di Acqui Terme con il Gruppo vocale Calliride, il gruppo musicale J’Amìs, il Coro Mozart, il Coro GosPav ed il Corpo Bandistico Acquese per la sensibilità dimostrata nei confronti della nostra iniziativa e per aver offerto alla città la loro esibizione a titolo gratuito ed alla ditta Lazzarino&Caviglia Pianoforti e Clavicembali per la gentile concessione della Sala Santa Maria in caso di maltempo. Non da ultimo estendo i ringraziamenti agli Yo Yo Mundi, al M° Enrico Pesce ed Albero Fantino per essersi resi disponibili a partecipare alla questo primo appuntamento della Festa della Musica”. 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui

Partner

Ultimi Articoli